Come ottenere un finanziamento a fondo perduto

Come chiedere un finanziamento a fondo perduto? Questa realtà, nota anche come prestito d’onore, rappresenta la soluzione ideale per i disoccupati e per i giovani che desiderano avviare i propri progetti imprenditoriali. La particolarità consiste nel fatto che la somma messa a disposizione non deve essere restituita all’ente erogatore.

Ecco perché si parla di fondo perduto. Come funziona esattamente questa tipologia di prestito? Qual è la procedura da seguire? Facciamo un po’ di chiarezza sull’argomento, per comprendere appieno tutte le caratteristiche di questa conveniente soluzione.

Il finanziamento a fondo perduto, definizione

Iniziamo il discorso spiegando cosa è un finanziamento a fondo perduto. Come già abbiamo accennato, esso non prevede la restituzione del capitale. Non c’è nemmeno bisogno di una garanzia, ad esempio di una figura che testimoni l’affidabilità creditizia e della relativa firma.

Chi ha l’opportunità di chiedere un finanziamento a fondo perduto? Gli studenti e i neolaureati, certo, ma anche le persone che hanno perso l’impiego e vogliono intraprendere un’occupazione in proprio. Molti di questi prestiti sono rivolti  alle casalinghe e alle donne.

Le start up possono farne richiesta per lo sviluppo di alcune attività. Possono usufruirne  anche le aziende, le attività piccole e medie che scelgono di fare un investimento in un settore connesso alla tecnologia, all’innovazione, all’agricoltura moderna o alla scienza.

Dove si chiede un finanziamento a fondo perduto

A questo punto, apriamo una parentesi su dove chiedere un finanziamento a fondo perduto. In linea di massima, il prestito si ottiene dopo l’iscrizione a un bando pubblicato sul sito dell’Unione Europea ed è finanziato dai Fondi dell’UE. Lo scopo è aiutare i giovani a farsi strada nel mondo del lavoro e a sostenere lo sviluppo tecnologico imprenditoriale.

Altri finanziamenti di questo tipo sono promossi dall’Agenzia Sviluppo Italia e sono di carattere nazionale. Non mancano i bandi regionali che sono un’ulteriore occasione.

Vi sono dei requisiti per il finanziamento a fondo perduto?

Prima di capire dove chiedere il finanziamento a fondo perduto, però, è importante valutare se si possiedono i requisiti giusti. Questi variano a seconda del bando, questo è chiaro.

 ma spesso ce ne sono alcuni di base. Sono essenziali le competenze in quel campo specifico, maturate attraverso appositi corsi di studio e di formazione. 

Può essere indispensabile la fondazione di una società, così come la residenza in determinate zone (per esempio se il piano riguarda la riqualificazione di aree svantaggiate).

Ad ogni modo, i criteri da rispettare verranno evidenziati nel bando stesso. Il documento, naturalmente, va letto con estrema attenzione, così da non commettere errori.

Iter burocratico per il finanziamento a fondo perduto

Lo ribadiamo: tutti gli step per fare domanda per un finanziamento a fondo perduto sono riportati nel bando. Ad ogni modo è possibile affermare che quasi sempre è necessario elaborare un business plan dettagliato con tutte le informazioni in merito al progetto.

Il testo include una previsione del denaro da investire, i dati economici relativi al soggetto richiedente, gli obiettivi da conseguire a breve termine e a lungo termine.

 Questo programma va accompagnato con tutti i moduli del caso, che saranno scaricabili online e infine consegnato all’ente responsabile che effettuerà il proprio esame.

A volte basta questo per la graduatoria, altre volte si svolgono colloqui più approfonditi. Ciò cambia di circostanza in circostanza. In molte situazioni, purtroppo, i tempi non sono brevi.

Cosa si può fare con un finanziamento a fondo perduto

I finanziamenti a fondo perduto sono perfetti per l’autoimpiego e per l’inaugurazione delle start-up. Sono ottimi per far decollare quelle attività che si legano al ramo tecnologico.

O a quello sociale e assistenziale. In generale, sono tra le migliori soluzioni per la lotta alla disoccupazione. Vuoi maggiori informazioni su questo argomento così importante? Contattaci!