Come posso avere un prestito senza busta paga?

Spesso, per avere un prestito, c’è bisogno della busta paga che testimonia la posizione professionale di chi ne fa richiesta e la garanzia (per la banca) di ricevere indietro l’intera somma di denaro. Ma è possibile ottenere un finanziamento senza busta paga?

Come funziona la possibilità di avere un prestito per coloro che non hanno uno stipendio fisso e necessitano di liquidità extra per i propri progetti? In effetti, il finanziamento senza busta paga esiste e può essere erogato anche in tempi relativamente brevi. 

Ciò che conta è presentare delle garanzie, a dimostrazione che il debito verrà coperto. Vediamo chi può beneficiare di questa opportunità, qual è il procedimento da seguire e soprattutto di cosa ha bisogno l’istituto di credito per dare il via all’operazione.

Chi può richiedere un finanziamento senza busta paga

Chi è assunto a tempo indeterminato può fare domanda per una tipologia classica di prestito con busta paga, per il quale non avrà difficoltà ad avere un riscontro positivo da parte della finanziaria. E invece, per quanto riguarda i precari e i lavoratori occasionali?

Per loro sono disponibili, appunto, i finanziamenti senza busta paga. Lo stesso vale per i più giovani, come gli studenti, oppure per le casalinghe. In questa categoria di prestiti rientrano quelli per disoccupati. Coloro che non hanno un impiego, o che sono stati licenziati da poco, possono comunque richiedere un finanziamento adeguato. Aspetti da valutare?

Dato il rischio maggiore per l’istituto creditizio, probabilmente saranno più alti i tassi di interesse. Inoltre non è detto che l’istanza venga accolta – ciò è a discrezione della banca – ma le possibilità complessive dipendono anche dal valore delle garanzie.

Come ottenere prestiti senza busta paga?

Per una finanziaria, accettare questa soluzione significa andare incontro alle esigenze di chi ha più bisogno in circostanze problematiche. Pensiamo a chi ha perso il lavoro e non riesce a trovarne uno nuovo, oppure a un ragazzo che deve pagarsi gli studi da sé.

Alcune forme di garanzie

È indispensabile, però, una figura che faccia da garante, e che dovrà firmare degli appositi documenti per assicurare la totale restituzione delle rate. Ciò avverrà con varie modalità: per esempio con una solidale, o tramite una fidejussione con beneficio di escussione. Questa figura di garante deve avere una busta paga e non deve sostenere un mutuo personale.

Oltre a questa persona fisica, potrebbero essere importanti altre garanzie (tra cui l’ipoteca su un immobile che si possiede). Questo, di solito, quando l’entità del prestito è più elevata. Ovviamente, le tempistiche saranno più lunghe e l’iter un po’ più articolato.

Categorie particolari

Abbiamo nominato, tra i gruppi di individui che hanno occasione di ricevere un finanziamento senza busta paga, quello formato dagli studenti universitari. 

Come funziona? Questi hanno altre possibilità, come il prestito d’onore per cui non serve un garante e l’accesso al capitale è semplice grazie a una convenzione con gli atenei.

I lavoratori a tempo determinato possono scegliere l’opzione del prestito senza busta paga. Oppure si valuta il rapporto tra la durata del finanziamento e contratto professionale.

Posso chiedere un finanziamento online senza busta paga?

Esiste anche il finanziamento online senza busta paga: in questo caso, il garante dovrà comunque inviare la propria firma tramite la piattaforma digitale predisposta dalla banca. Sono essenziali, poi, documenti come la carta di identità e il codice fiscale del richiedente.

Vuoi chiedere anche tu un finanziamento?

Se sei alla ricerca di finanziamenti online per ottenere liquidità extra, puoi chiedermi immediatamente un preventivo: valuterò in breve tempo la tua situazione e ti proporrò la soluzione più adeguata!