Come calcolare il piano ammortamento del prestito

Il calcolo piano ammortamento prestito si basa sulla disponibilità di una serie di parametri, quali la somma del finanziamento, il tasso di interesse applicato e la durata. Questa può essere indicata in anni o anche secondo il numero di rate.

È necessario tenere conto della periodicità delle rate, che non è uguale per tutti i finanziamenti: quando il prestito comporta 4 rate all’anno si ha a che fare con una periodicità trimestrale, quando sono 2 all’anno si parla di periodicità semestrale, e così via.

Cos’è il piano di ammortamento: significato

Prima di stendere un piano ammortamento prestito Excel, in ogni caso, è utile precisare di che cosa si sta parlando. In sostanza, il piano di ammortamento non è altro che il programma di restituzione di un debito, vale a dire di un prestito, per mezzo delle rate.

Ognuna di queste rate è formata da una quota capitale e di interessi. Ogni mese è previsto un capitale residuo, il quale a mano a mano diminuisce, con il rimborso delle rate stesse.

Se non si è in grado di redigere un piano ammortamento mutuo Excel, su Internet sono disponibili numerosi strumenti gratuiti per effettuare il calcolo in modo automatico.

Così si ha a disposizione un prospetto del prestito completo e soprattutto l’opportunità di sapere in anticipo le rate e quali sono gli interessi che dovranno essere rimborsati.

Come si effettua il calcolo

Per il calcolo interessi finanziamento devi inserire in uno dei form (per esempio quello che viene offerto dal sito web del Sole 24 Ore) l’importo del finanziamento, la durata in mesi e il tasso di interesse annuo fisso. A quel punto il calcolo viene effettuato in automatico.

Ma a che cosa serve effettuare questo calcolo? Prima di tutto per avere sotto gli occhi un piano dettagliato in cui sia indicata l’entità delle rate che devono essere corrisposte; è utile, inoltre, conoscere la distinzione tra la quota capitale e la quota interessi.

Il calcolo piano ammortamento con preammortamento garantisce una visibilità completa sulla durata del finanziamento. Specificati l’importo del prestito (o del mutuo), il tasso a regime e la durata del finanziamento si ottiene il prospetto del piano di ammortamento.

Quale piano di ammortamento scegliere

Esiste il piano di ammortamento americano, francese, tedesco e italiano. Il piano ammortamento francese è a rate costanti, con la quota interessi che equivale al tasso di interesse del periodo considerato per il debito rimanente al termine del periodo prima.

La differenza fra la rata e la quota interessi indica la quota capitale. In termini più semplici, in questo tipo di piano di ammortamento le rate sono tutte uguali: all’inizio la quota interessi è elevata, poi si riduce con il tempo. Al contrario, la quota capitale è ridotta per poi crescere.

Gli altri piani

Per la formula calcolo interessi finanziamento conviene conoscere anche il piano di ammortamento tedesco, non troppo diverso da quello francese ma con la differenza che la prima rata è diversa dalle altre, che invece sono costanti. La rata iniziale, infatti, è composta unicamente da interessi, e di conseguenza è più bassa di tutte le altre.

Il piano di ammortamento americano prevede che al finanziamento si affianchi un investimento, il che comporta la divisione della rata in due parti, una delle quali finisce in un piano di accumulo con un tasso diverso, più basso.

L’ammortamento italiano prevede quote capitali costanti: alle rate si sommano gli interessi sul capitale residuo. Come si può intuire, le rate sono diverse, nel senso che si riducono nel tempo perché, con la diminuzione del capitale residuo decresce la quota interessi.

Richiedi Consulenza o Preventivo